“F24 Enti pubblici”: istituiti i codici-tributo per la compensazione di somme rimborsate ai percipienti e delle eccedenze di versamento

“F24 Enti pubblici”: istituiti i codici-tributo per la compensazione di somme rimborsate ai percipienti e delle eccedenze di versamento

A completamento del Provvedimento 1° dicembre 2015 di approvazione del nuovo Modello “F24 Enti pubblici”, l’Agenzia delle Entrate – Direzione centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo, con la Risoluzione n. 103/E del 9 dicembre 2015, ha istituito i codici-tributo per consentire ai sostituti d’imposta la compensazione, mediante Modello “F24EP”, delle somme rimborsate ai percipienti e delle eccedenze di versamento di ritenute e di imposte sostitutive, ex art. 15 del Dlgs. n. 175/14 (c.d. “Decreto Semplificazioni”).

L’art. 15, comma 1, lett. a) e b), del Dlgs. n. 175/14, infatti prevede che:

  • le somme rimborsate ai
Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Whistleblowing”: in vigore il nuovo Regolamento Anac sul procedimento istruttorio delle segnalazioni e sulle sanzioni

Con la pubblicazione sulla G.U. n. 205 del 18 agosto 2020, è in vigore dal 3 settembre 2020 il nuovo

Tributi locali: le osservazioni di Anci e Ifel sugli orientamenti diramati da Arera sulla “nuova” Tari

Sono state pubblicate il 16 settembre 2019 sul sito web istituzionale di Anci le osservazioni in merito ai contenuti dei