Faenza, prof fa studiare ‘Bella ciao’: il caso finisce in Consiglio comunale

Faenza, prof fa studiare ‘Bella ciao’: il caso finisce in Consiglio comunale

(Adnkronos) – Come compito delle vacanze di Pasqua ha dato ai suoi studenti quello di imparare ‘Bella Ciao’ e di fare un video mentre la eseguono. Un’iniziativa che ha scatenato un caso politico a Faenza dove un consigliere comunale ha annunciato su Facebook di voler discutere la vicenda in Consiglio comunale. “Troppo spesso nelle scuole vi è interferenza politica – ha scritto sui social Gabriele Padovani del gruppo misto – e tendenzialmente in una sola direzione. Non sarebbe forse più opportuno rispettare i programmi senza faziosità? Per questo affronteremo il tema anche in Consiglio comunale e ci rivolgeremo all’assessore competente per interrogarla sull’accaduto”.  

“Non abbiamo nulla da eccepire sul brano – chiarisce il consigliere nel post – che riconosciamo essere uno dei testi più conosciuti, tradotti e cantati a livello mondiale, e che nasce per diffondere i valori universali di libertà e opposizione contro guerre e dittature. Ma è noto a tutti quanto quel testo, nel tempo, abbia assunto chiari connotati politici e per questo riteniamo che assegnarlo come ‘compito’ a ragazzi in età scolastica compresa tra gli 11 e i 13 anni sia una scelta infelice ed inappropriata”.  

Una linea sposata anche dalla Lega. “La politica – fa eco Andrea Liverani, consigliere regionale del Carroccio in Emilia Romagna – deve rimanere fuori dalla scuola italiana, in classe i ragazzi vanno educati: devono imparare la lingua italiana, la matematica, le scienze, la geografia, le lingue straniere. Vanno a scuola per imparare e farsi una cultura senza condizionamenti esterni, tanto più – afferma Liverani – se questi sono di matrice politica. L’ideologia e la propaganda devono stare fuori dalle aule, soprattutto quando in queste siedono dei ragazzini. Compito e missione della professione di insegnante – sostiene – è quella di formare e fornire nozioni essenziali per la vita quotidiana, non fare politica. Altrimenti significa essere inadeguati al ruolo”.  

 


Related Articles

Innovazione, faro TedxModenaWomen sulle donne che esplorando nuove idee

Apprendere cosa si sta delineando nel design, nella tecnologia, nella scienza e nella cultura. E da qui immaginare un futuro

Covid oggi Lombardia, 31.164 contagi e 82 morti: bollettino 22 gennaio

(Adnkronos) – Sono 31.164 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 22 gennaio 2022 in Lombardia, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo

Governo, Salvini a Meloni: “No competizione, fiducia e battaglie comuni”

(Adnkronos) – “C’è stata competizione in campagna elettorale? Sì. C’è competizione al governo? No, la competizione lascia spazio alla determinazione

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.