Giudicati contrastanti: per la Cassazione prevale il più recente

Giudicati contrastanti: per la Cassazione prevale il più recente

La Corte di Cassazione con la Sentenza n. 8305 del 9 aprile 2014, ha affermato che se sulla medesima questione si sono formati più giudicati contrastanti prevale l’ultimo formatosi in ordine temporale. Il criterio non trova applicazione quando l’ultima Sentenza è sottoposta a revocazione, mezzo di gravame esperibile solo quanto l’altra Sentenza che si è pronunciata sul merito non si sia espressa sulla relativa eccezione di giudicato.


Tags assigned to this article:
contrastosentenze

Related Articles

Debiti P.A.: da quando deve essere pubblicato trimestralmente lo stock del debito commerciale scaduto ?

Il testo del quesito. “Sul sito del Comune in Sezione ‘Trasparenza’ deve essere pubblicato lo stock del debito commerciale (scaduto)

Irap dovuta dal Comune su compensi professionali degli Avvocati: non comporta decurtazione dalla somma corrisposta

Nella Delibera n. 267 del 10 ottobre 2018 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco ha chiesto un parere in

Fondi Ue: aperto il bando per aiutare i migranti ad avviare un’attività autonoma

Titolo bando:Sostegno ai migranti imprenditori Tipo fondo: Fondi diretti Ue Beneficiari: soggetti dotati di personalità giuridica attivi nel sostegno all’integrazione