Giudicati contrastanti: per la Cassazione prevale il più recente

Giudicati contrastanti: per la Cassazione prevale il più recente

La Corte di Cassazione con la Sentenza n. 8305 del 9 aprile 2014, ha affermato che se sulla medesima questione si sono formati più giudicati contrastanti prevale l’ultimo formatosi in ordine temporale. Il criterio non trova applicazione quando l’ultima Sentenza è sottoposta a revocazione, mezzo di gravame esperibile solo quanto l’altra Sentenza che si è pronunciata sul merito non si sia espressa sulla relativa eccezione di giudicato.


Tags assigned to this article:
contrastosentenze

Related Articles

“Sindaci a Montecitorio”: Boldrini, “quella di oggi non resti operazione una tantum ma il primo di regolari appuntamenti”

“Lo scopo di questo incontro è aprire l’istituzione parlamentare a un rapporto più stretto con il territorio”. Così la Presidente

Assessori: per la revoca non è necessaria una motivazione

Nella Sentenza n. 630 del 16 giugno 2020 del Tar Lecce, i Giudici hanno affermato che la revoca degli Assessori

“5 per mille”: erogati gli importi destinati ai Comuni riferiti all’anno d’imposta 2015 e pubblicati gli Elenchi definitivi dei beneficiari

Con un Comunicato pubblicato il 1° giugno 2018 sul proprio sito istituzionale, il Ministero dell’Interno-Direzione centrale della Finanza locale, ha