Ici: soggettività passiva cava edificabile

Ici: soggettività passiva cava edificabile

Nell’Ordinanza n. 351 del 13 gennaio 2021 Corte di Cassazione, la Suprema Corte rileva che gli artt. 1 e 2 del Dlgs. n. 504/1992 individuano, quale presupposto per il pagamento dell’Ici, il possesso (termine da non intendersi nell’accezione di cui all’art. 1140 del Cc.) di un fabbricato, di un’area fabbricabile e di un terreno agricolo. Secondo l’art. 2 per fabbricato si intende l’unità immobiliare iscritta o iscrivibile al catasto dei fabbricati, per area fabbricabile, deve intendersi, ai fini che in tale sede rilevano, “(…) l’area utilizzabile a scopo edificatorio in base agli strumenti urbanistici generali o attuativi ovvero in base

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

PNRR: quale il ruolo degli enti locali?

Solo facendo squadra, i comuni di piccole dimensioni possono essere protagonisti DOSSIER ADNKRONOS A CURA DI CENTRO STUDI ENTI LOCALI

Tari: pubblicate dal Mef le “Linee guida interpretative” sull’utilizzo dei fabbisogni standard in base alle disposizioni di Arera

Sono state pubblicate sul sito web istituzionale del Mef-Dipartimento Finanze le “Linee guida interpretative per l’applicazione del comma 653 dell’art.

Ici: i presupposti di legittimità della motivazione “per relationem” in caso di accertamento

Nell’Ordinanza n. 3448 del 6 febbraio 2019 della Corte di Cassazione, in caso di motivazione “per relationem”, non è satisfattivo

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.