Il compenso incentivante per le attività di manutenzione straordinaria: questione rimessa alla Sezione Autonomie

Il compenso incentivante per le attività di manutenzione straordinaria: questione rimessa alla Sezione Autonomie

Nella Delibera n. 156 del 15 dicembre 2015 della Corte dei conti Emilia Romagna, la richiesta di parere in esame intende conoscere se, in relazione a quanto previsto dall’art. 93, comma 7-ter, del Dlgs. n. 163/06, introdotto dal Dl. n. 90/14, convertito in Legge n. 114/14, sia possibile riconoscere l’incentivo di progettazione alle attività qualificabili come manutentive, sia straordinarie che ordinarie, susseguenti ad una preventiva attività di progettazione.

La Sezione osserva che, nella nuova formulazione dell’art. 93, comma 7-ter, del Dlgs. n. 163/06, le attività di manutenzione sono espressamente escluse. Ma sull’interpretazione di tale disposizione non

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Iva: esclusa da imposta la formazione gratuita agli utenti finanziata da contributi di terzi

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 237 del 15 luglio 2019, ha fornito chiarimenti in ordine

“Legge comunitaria 2014”:  novità in materia di affidamento di servizi pubblici locali

E’ stata pubblicata sulla G.U. n. 178 del 3 agosto 2015, la Legge 29 luglio, n. 115 – “Legge europea

Dipendente comunale che svolge lavoro subordinato a vantaggio di terzi: in caso di mancata autorizzazione, c’è danno erariale

Nella Sentenza n. 492 del 26 settembre 2018 della Corte dei conti Lazio, la Sezione afferma che senza la preventiva