Il compenso incentivante per le attività di manutenzione straordinaria: questione rimessa alla Sezione Autonomie

Il compenso incentivante per le attività di manutenzione straordinaria: questione rimessa alla Sezione Autonomie

Nella Delibera n. 156 del 15 dicembre 2015 della Corte dei conti Emilia Romagna, la richiesta di parere in esame intende conoscere se, in relazione a quanto previsto dall’art. 93, comma 7-ter, del Dlgs. n. 163/06, introdotto dal Dl. n. 90/14, convertito in Legge n. 114/14, sia possibile riconoscere l’incentivo di progettazione alle attività qualificabili come manutentive, sia straordinarie che ordinarie, susseguenti ad una preventiva attività di progettazione.

La Sezione osserva che, nella nuova formulazione dell’art. 93, comma 7-ter, del Dlgs. n. 163/06, le attività di manutenzione sono espressamente escluse. Ma sull’interpretazione di tale disposizione non

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Trasferimenti erariali: in arrivo le risorse per la manutenzione straordinaria della rete viaria di competenza delle Province

Con il Decreto interministeriale Mef-Interno datato 14 luglio 2017 e pubblicato il 18 luglio 2017 sul portale istituzionale della Direzione

Referto annuale del Sindaco 2017: deliberate dalla Corte dei conti le “Linee-guida”

La Corte dei conti, Sezione delle Autonomie, con la Deliberazione n. 14/Sezaut/2018/Inpr del 18 agosto 2018, ha approvato “Linee-guida per

Fatturazione nei confronti delle P.A.: alcuni chiarimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate su questioni di interesse generale

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 436 del 28 ottobre 2019, ha fornito chiarimenti in ordine