Imposta di bollo: soggette le attestazioni di infortunio rilasciate ai Medici

Imposta di bollo: soggette le attestazioni di infortunio rilasciate ai Medici

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 329 dell’11 maggio 2021 ha fornito chiarimenti in merito all’Imposta di bollo applicata sulle attestazioni di infortunio rilasciate dall’Asl ai Medici che ne hanno fatto richiesta.

L’istante precisa che le attestazioni rilasciate sono necessarie allo svolgimento dell’istruttoria finalizzata ad accertare il diritto del Medico interessato a percepire l’indennizzo dei giorni di assenza dal servizio dovuti a isolamento domiciliare per “Covid-19”, indennizzo riconosciuto dalla Compagnia assicurativa con cui il Medico ha stipulato volontariamente il contratto di assicurazione.

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che, in merito alla fattispecie in esame, occorre far riferimento all’art. 4, Tariffa, Allegato “A”, Parte I, Dpr. n. 642/72, che, nell’individuare gli atti, documenti e registri soggetti all’Imposta fin dall’origine, include altresì gli “atti e provvedimenti degli Organi dell’Amministrazione dello Stato, delle Regioni, delle Province, dei Comuni, (…) e delle Unità sanitarie locali (…) rilasciati (…) a coloro che ne abbiano fatto richiesta”. Per tale tipologia di atti è previsto l’assolvimento dell’Imposta pari a Euro 16 per ogni foglio.

L’art. 4 – conclude l’Agenzia – trova applicazione anche nell’ipotesi in esame in cui l’Asl istante rilascia al Medico l’attestazione ai fini dell’istruttoria.


Related Articles

Versamenti dovuti in seguito a controlli automatizzati: istituiti nuovi codici-tributo per pagamenti parziali

Con la Risoluzione n. 90/E del 20 ottobre 2015, l’Agenzia delle Entrate ha istituito 6 codici-tributo per consentire il versamento

Istat: pubblicato l’aggiornamento dell’Indice sul costo della vita a luglio 2017

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 202 del 30 agosto 2017 il Comunicato dell’Istat contenente l’aggiornamento al mese di luglio

Immigrazione: la Conferenza unificata dà il “via libera” alla creazione di altri 1.010 posti Sprar per minori non accompagnati

Il Sistema di accoglienza per i minori non accompagnati conterà dal prossimo 1° dicembre 2015 n. 1.010 nuovi posti. Ad

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.