Modelli “Unico” e “730”: disponibili da oggi le Dichiarazioni precompilate 2016

Modelli “Unico” e “730”: disponibili da oggi le Dichiarazioni precompilate 2016

I circa 30 milioni di cittadini che, nel 2015, hanno percepito redditi di lavoro dipendente e assimilati o la pensione, a prescindere dal fatto che l’anno precedente abbiano presentato il 730, possono scaricare da oggi – 15 aprile 2016 – la propria Dichiarazione precompilata attraverso l’apposito sito web gestito dall’Agenzia delle Entrate.

Con la Nota 11 aprile 2016, l’Amministrazione finanziaria ha anche informato dell’avvio di un Portale pensato esclusivamente per fornire assistenza sulla precompilata. Accessibile all’indirizzo https://infoprecompilata.agenziaentrate.it, il nuovo strumento messo a punto dall’Agenzia contiene informazioni su come visualizzare, compilare, integrare o modificare e trasmettere, la Dichiarazione.

Tra le novità introdotte quest’anno, segnaliamo il fatto che la precompilata apre anche ai coniugi che potranno decidere di presentare il “730” congiunto direttamente, senza doversi necessariamente rivolgere a un Caf o a un professionista abilitato. La precompilata 2016 – che ricordiamo è solo al suo secondo anno – si è arricchita di una serie di nuovi dati, tra cui le spese sanitarie e universitarie, le spese funebri, i contributi per la previdenza complementare e le spese per interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica.

Inoltre, le stesse informazioni utilizzate per il “730” quest’anno saranno rese disponibili anche ai cittadini che presentano “Unico Pf”. “In questo caso – si legge – non è prevista la possibilità di delegare soggetti terzi allo scarico dei dati dell’Agenzia e la legge non prevede gli stessi vantaggi in termini di controlli”.

Altra novità riguarda l’accesso al Documento. Da quest’anno è infatti possibile accedere direttamente on line alla propria Dichiarazione precompilata anche con il “Sistema pubblico per l’identità digitale” e con le credenziali di tipo dispositivo rilasciate dal “Sistema informativo di gestione e amministrazione del personale della Pubblica Amministrazione” (“NoiPA”).

Resta ferma ovviamente, per il contribuente, la possibilità di avvalersi del supporto di un intermediario come Caf, professionisti abilitati e sostituti d’imposta che prestano assistenza fiscale. L’invio delle Dichiarazioni potrà essere fatto a partire dal 2 maggio 2016.


Related Articles

Incarichi di collaborazione, consulenza, studio e ricerca negli Enti Locali

Nella Delibera n. 27 del 16 aprile 2018 della Corte dei conti Toscana, la Sezione approva il referto relativo a

Impianti di risalita funzionali al servizio di piste sciistiche: non c’è presupposto del classamento come “mezzo pubblico di trasporto”

Nella Ordinanza n. 6067 del 9 marzo 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità, con riferimento agli Impianti

Tia: la Cassazione ribadisce che non è assoggettabile all’Iva

Corte di Cassazione, Ordinanza n. 22539 del 27 settembre 2017   Nella fattispecie in esame, un soggetto aveva proposto ricorso