Notifica degli atti: approvato il Modello per la comunicazione dell’indirizzo Pec all’Agenzia delle Entrate

Notifica degli atti: approvato il Modello per la comunicazione dell’indirizzo Pec all’Agenzia delle Entrate

Con Provvedimento 3 marzo 2017, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il Modello da utilizzare per la comunicazione dei dati relativi all’indirizzo di Posta elettronica certificata (Pec) per la notifica degli atti, ai sensi dell’art. 60, comma 7, del Dpr. n. 600/1973.

Il Modello, corredato dalle relative Istruzioni, è finalizzato a manifestare la volontà diricevere la notifica degli avvisi e degli altri attipresso l’indirizzo Pecindicato, che può essere intestato al contribuente in questione, a uno dei soggetti di cui all’art. 12, comma 3, del Dlgs. n. 546/92 (Avvocati, Commercialisti, Consulenti del lavoro, ecc.) o a coniugi, parenti o affini entro il

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Rimborso spese di viaggio Amministratori: sono escluse quelle per presenze decise discrezionalmente, senza obblighi giuridici

Nella Delibera n. 28 del 23 febbraio 2017 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto un parere sulla corretta interpretazione

Aiuti di Stato: la Commissione adotta un quadro temporaneo per consentire agli Stati membri di sostenere maggiormente l’economia durante l’epidemia di “Covid-19”

In considerazione dell’impatto economico dell’epidemia di “Covid-19”, la Commissione Europea ha adottato un “quadro temporaneo” per consentire agli Stati membri

“Data breach”: Garante, le comunicazioni agli utenti non devono essere generiche

Le comunicazioni agli utenti dei “data breach” non devono avere carattere generico e devono invece contenere precise indicazioni sulla protezione