Processo tributario: il coobbligato d’imposta può avvalersi del giudicato favorevole emesso in un giudizio promosso da altro obbligato

Processo tributario: il coobbligato d’imposta può avvalersi del giudicato favorevole emesso in un giudizio promosso da altro obbligato

La Sentenza n. 12766 del 19 giugno 2015, della Corte di Cassazione, si esprime in merito all’estensione, ex art. 1306 del Cc., della Sentenza pronunciata in un giudizio tra l’Amministrazione finanziaria e un condebitore solidale. La Suprema Corte rileva che, in tema di solidarietà tributaria, l’opponibilità, da parte degli altri condebitori, della Sentenza pronunziata tra l’Amministrazione finanziaria e uno dei condebitori in solido, ai sensi dell’art. 1306, comma 2, del Cc., presuppone, oltre all’estraneità del debitore nel giudizio intercorso tra il proprio creditore e l’altro condebitore, anche il passaggio in giudicato della decisione.

Pertanto, deve essere applicato, in tema di solidarietà tributaria, il principio che il coobbligato d’imposta può avvalersi del giudicato favorevole emesso in un giudizio promosso da un altro obbligato, secondo la regola generale stabilita dall’art. 1306 del Codice civile.

Corte di Cassazione – Sentenza n. 12766 del 19 giugno 2015


Related Articles

Processo tributario: nessun valore probatorio alle dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà

Nella Sentenza n. 21 del 5 gennaio 2016 della Ctr Emilia Romagna, i Giudici affermano che l’attribuzione di efficacia probatoria

Trattamento accessorio del personale: rientrano nei limiti anche le eventuali entrate ulteriori rispetto ai “Fondi delle risorse decentrate”

Nella Delibera n. 294 del 2 novembre 2016 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco ha formulato una richiesta di