Processo tributario: il coobbligato d’imposta può avvalersi del giudicato favorevole emesso in un giudizio promosso da altro obbligato

Processo tributario: il coobbligato d’imposta può avvalersi del giudicato favorevole emesso in un giudizio promosso da altro obbligato

La Sentenza n. 12766 del 19 giugno 2015, della Corte di Cassazione, si esprime in merito all’estensione, ex art. 1306 del Cc., della Sentenza pronunciata in un giudizio tra l’Amministrazione finanziaria e un condebitore solidale. La Suprema Corte rileva che, in tema di solidarietà tributaria, l’opponibilità, da parte degli altri condebitori, della Sentenza pronunziata tra l’Amministrazione finanziaria e uno dei condebitori in solido, ai sensi dell’art. 1306, comma 2, del Cc., presuppone, oltre all’estraneità del debitore nel giudizio intercorso tra il proprio creditore e l’altro condebitore, anche il passaggio in giudicato della decisione.

Pertanto, deve essere applicato, in tema di solidarietà tributaria, il principio che il coobbligato d’imposta può avvalersi del giudicato favorevole emesso in un giudizio promosso da un altro obbligato, secondo la regola generale stabilita dall’art. 1306 del Codice civile.

Corte di Cassazione – Sentenza n. 12766 del 19 giugno 2015


Related Articles

Settore idrico, acquedotti: via libera con Dpcm. agli interventi su base nazionale

Con il Dpcm. 1° agosto 2019, pubblicato in G.U. n. 226 del 26 settembre 2019, viene adottato il “primo stralcio

Riscossione: il costo della raccomandata per i solleciti di pagamento Tares e Tari può essere addebitato al contribuente?

Il testo del quesito: “L’Ente sta procedendo alla predisposizione dei solleciti di pagamento Tares e Tari e vuole addebitare il

In assenza di un controllo pubblicistico, l’Ente privato non lucrativo non può esser contenuto nell’Elenco Istat

Corte dei conti, Sezione Riunite in sede giurisdizionale, Sentenza 21 gennaio 2020 n. 1 Non sussiste, con riguardo alla Fondazione