Redditometro: varato il Decreto che stabilisce le spese da sottoporre ai controlli del Fisco

Redditometro: varato il Decreto che stabilisce le spese da sottoporre ai controlli del Fisco

Con il Decreto 16 settembre 2015, pubblicato sulla G.U. n. 223 del 25 settembre 2015, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha definito l’elenco delle spese che passeranno sotto la lente di ingrandimento dell’Amministrazione finanziaria al fine di verificare la loro compatibilità con i redditi dichiarati dai contribuenti. Il nome tecnico della misura in questione, passata agli onori della cronaca come “Redditometro”, è “Accertamento sintetico del reddito complessivo delle persone fisiche”.

L’elenco delle spese per acquisizioni di beni e servizi e per il relativo mantenimento è contenuto nella Tabella “A” allegata al Dm. Mef. Le disposizioni contenute nel Decreto sono applicabili alla determinazione sintetica dei redditi e dei maggiori redditi relativi agli anni d’imposta a decorrere dal 2011.


Related Articles

Avvalimento: l’irregolarità contributiva dell’ausiliaria non comporta l’esclusione dell’ausiliata che non ne è a conoscenza

Nella Sentenza n. 7211 del 26 giugno 2020 del Tar Roma, l’aggiudicazione in favore dell’Impresa ricorrente è stata annullata in

Revisori Enti Locali: disposta la quarta integrazione dell’Elenco 2021

E’ stato pubblicato sul sito della Direzione centrale per la Finanza locale del Ministero dell’Interno, il Decreto 10 febbraio 2021

Finanza locale: i chiarimenti del Viminale sulla sospensione dei pagamenti

Con un breve Comunicato diffuso sul proprio sito istituzionale il 12 novembre 2015, il Ministero dell’Intero – Direzione centrale della