Responsabilità: condanna di un Dirigente comunale che si è attribuito compensi incentivanti per progetti realizzati da Professionisti esterni

Responsabilità: condanna di un Dirigente comunale che si è attribuito compensi incentivanti per progetti realizzati da Professionisti esterni

Corte dei conti – Sezione seconda giurisdizionale centrale d’appello – Sentenza n. 496 del 24 luglio 2015

Oggetto

Condanna di un Dirigente comunale per essersi riconosciuto compensi incentivanti su progetti realizzati da Professionisti esterni: conferma con riduzione della Sentenza della Sezione territoriale per la Basilicata n. 46/2007.

Premessa

In questo Comune, nel biennio 2000/2001, vengono progettate e realizzate diverse opere pubbliche. Il Responsabile del Servizio “Lavori pubblici” si liquida compensi incentivanti su tali progetti per complessivi Euro 41.000, così come previsto dall’art. 18 della Legge n. 109/94. Emerge però che, per tali lavori, il Comune si era avvalso

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Atto di organizzazione delle aree e degli uffici dell’Anac in attuazione della Delibera n. 143/14

E’ stato adottato – e pubblicato in data 30 ottobre 2014 – l’atto di organizzazione delle aree e degli uffici

Contributi per efficientamento energetico e sviluppo del territorio: al via l’accreditamento degli Enti Locali al “Sistema nazionale di monitoraggio”

Con la Circolare n. 26 dell’8 agosto 2019, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha fornito ulteriori chiarimenti in merito

Incentivi connessi a pratiche di condono edilizio

Nella Delibera n. 54 del 12 aprile 2021 della Corte dei conti Lombardia, un Comune chiede un parere in merito