Riscossione: la notifica della cartella esattoriale può avvenire anche mediante invio diretto di raccomandata con ricevuta di ritorno

Riscossione: la notifica della cartella esattoriale può avvenire anche mediante invio diretto di raccomandata con ricevuta di ritorno

Nell’Ordinanza n. 8333 del 24 aprile 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che in materia di riscossione delle imposte, la notifica della cartella esattoriale può avvenire anche mediante invio diretto, da parte del concessionario, di lettera raccomandata con avviso di ricevimento, in quanto l’art. 26, comma 1, del Dpr. n. 602/73, prevede una modalità di notifica, integralmente affidata al concessionario stesso e all’ufficiale postale, alternativa rispetto a quella della prima parte dell’articolo in questione e di competenza esclusiva dei soggetti ivi indicati.

Corte di Cassazione – Ordinanza n. 8333 del 24 aprile 2015


Related Articles

Tosap: imposta dovuta dal titolare della concessione

Nella Sentenza n. 8628 del 7 maggio 2020 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità rilevano che la Tosap

Tarsu/Tia: irregolarità nel Servizio di “Raccolta e smaltimento rifiuti”

Nell’Ordinanza n. 14541 del 13 luglio 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici hanno osservato che l’art. 7, comma 2,

Imus: il nuovo prelievo “resta al palo” fino all’emanazione del Regolamento ministeriale

È stata pubblicata sul sito web istituzionale del Mef-Dipartimento delle Finanze, la Risoluzione 12 gennaio 2015, n. 1/DF, avente ad