Riscossione: la notifica della cartella esattoriale può avvenire anche mediante invio diretto di raccomandata con ricevuta di ritorno

Riscossione: la notifica della cartella esattoriale può avvenire anche mediante invio diretto di raccomandata con ricevuta di ritorno

Nell’Ordinanza n. 8333 del 24 aprile 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che in materia di riscossione delle imposte, la notifica della cartella esattoriale può avvenire anche mediante invio diretto, da parte del concessionario, di lettera raccomandata con avviso di ricevimento, in quanto l’art. 26, comma 1, del Dpr. n. 602/73, prevede una modalità di notifica, integralmente affidata al concessionario stesso e all’ufficiale postale, alternativa rispetto a quella della prima parte dell’articolo in questione e di competenza esclusiva dei soggetti ivi indicati.

Corte di Cassazione – Ordinanza n. 8333 del 24 aprile 2015


Related Articles

Ici/Imu: assoggettabili ad Imposta anche le piattaforme petrolifere offshore

Ctr Abruzzo, Sentenza n. 1292 del 24 novembre 2015 Nella fattispecie in esame, il Comune ha impugnato una Sentenza con

Cassazione: il Concessionario può avvalersi direttamente della notifica diretta dei propri atti

Nell’Ordinanza n. 21558 del 22 ottobre 2015 della Corte di Cassazione, la Suprema Corte afferma che  il Concessionario può avvalersi