“Spending review”: fissate le somme dovute da Province e Città metropolitane a titolo di contributo alla finanza pubblica per il 2019

“Spending review”: fissate le somme dovute da Province e Città metropolitane a titolo di contributo alla finanza pubblica per il 2019

In applicazione dell’art. 1, comma 150-bis, della Legge n. 56/2014 (“Legge Delrio”) e dell’art. 1, commi 418 e 419, della “Legge di stabilità 2015”, è stato ripartito il contributo alla finanza pubblica atteso da Province e Città metropolitane.

A darne notizia, rendendo disponibile sul proprio sito istituzionale anche i Prospetti con gli importi, è stato il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, con la Circolare n. 10 del 9 maggio 2019.

In particolare, le allegate Tabelle “A” e “B” fissano l’ammontare del concorso alla finanza pubblica di cui al richiamato art. 1, comma 418, della “Finanziaria 2015” e all’art. 1, comma 150-bis, della “Legge Delrio”, che ciascuna Provincia è tenuta a versare al bilancio dello Stato, al netto dei contributi spettanti.

Le Tabelle “C” e “D” definiscono i medesimi importi dovuti invece dalle Città metropolitane.

Il Documento di prassi stabilisce che il versamento complessivo, dovuto da ciascun Ente, deve essere effettuato al seguente capitolo di entrata del bilancio dello Stato: Capitolo di capo X n. 3465, art. 3, “Rimborsi e concorsi diversi dovuti dalle province”.

Per i versamenti, gli Enti di Area vasta potranno avvalersi degli Iban delle Sezioni di Tesoreria della Provincia di riferimento (reperibili al link http://www.rgs.mef.gov.it/Versione-I/attivita_istituzionali/ formazione_e_gestione_del_bilancio/tesoreria_dello_stato/strumenti_di_versamento_in_tesoreria/soggetto_privato_o_pa_priva_di_conti_aperti_presso_tesoreria_centrale/) o, in alternativa, del Codice Iban riferito alla Sezione di tesoreria di Roma succursale, di seguito indicato: IT 83O 01000 03245 348 0 10 3465 03.

In caso di mancato versamento, totale o parziale, delle somme in commento entro il 31 maggio 2019, il Viminale provvederà a comunicare all’Amministrazione finanziaria l’elenco degli Enti inadempienti affinché quest’ultima provveda al recupero degli importi con le modalità e nei termini di cui al Dm. Mef 5 luglio 2016.

Alla data della pubblicazione della Circolare, non risultava essere stato determinato l’ammontare dei versamenti a carico delle Province sarde e della Città metropolitana di Cagliari. Il Provvedimento ha pertanto rimandato a una successiva Circolare che fisserà un termine di adempimento anche per questi specifici Enti.


Related Articles

Opere pubbliche per messa in sicurezza di edifici e territorio: approvato il Modello per richiedere i contributi

In data 29 agosto 2018, è stato pubblicato sul sito istituzionale del Viminale – Direzione centrale della Finanza locale, il

“Fabbisogni standard”: adottati i nuovi coefficienti di riparto per il 2016

Il Dpcm. 14 luglio 2016, pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 51 della G.U. n. 272 del 21 novembre 2016, dispone

Debiti P.A.: i chiarimenti della Finanza locale sulla comunicazione del tempo medio dei pagamenti e del valore acquisti beni e servizi 2013

Il 16 maggio 2014 è stata pubblicata la Circolare della Finanza locale n. 9/14, avente ad oggetto “certificazione relativa alla

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.