Utilizzo avanzo amministrazione dopo la Sentenza costituzionale n. 201/2018

Utilizzo avanzo amministrazione dopo la Sentenza costituzionale n. 201/2018

Nella Delibera n. 123 del 2 ottobre 2018 della Corte dei conti Liguria, viene chiesto un parere riguardante la disciplina del “Pareggio di bilancio” per gli Enti Locali. In particolare, la questione proposta attiene alla corretta applicazione dell’art. 1, comma 466, della Legge n. 232/2016 il quale, in attuazione dell’art. 9 della Legge n. 243/2012, ha sancito l’obbligo per gli Enti Territoriali, a decorrere dall’anno 2017, di conseguire il saldo non negativo, in termini di competenza, tra le entrate finali e le spese finali, così come rispettivamente individuate nella stessa disposizione con riferimento allo schema di bilancio previsto

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Trasparenza”: le nuove regole sugli obblighi di pubblicazione e sull’accesso civico 

Il 28 dicembre 2016 l’Anac ha pubblicato 2 importantissime “Linee-guida”: – la prima (Deliberazione Anac n. 1309), adottata ai sensi

Imposta di bollo: non soggetti i duplicati informatici conformi al “Cad”

Con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 45 del 12 febbraio 2019, l’Agenzia delle Entrate ha confermato che il duplicato

“Servizi Demografici”: diffusi i Modelli di certificazione correlati alla recente approvazione della Legge slovena sulle Unioni civili

Con la Circolare n. 6/2018, pubblicata il 2 marzo 2018, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale per i Servizi Demografici,

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.