Imu terreni agricoli: decade il Dl. n. 185/14 ma le disposizioni erano già entrate in vigore con la Manovra finanziaria 2015

Imu terreni agricoli: decade il Dl. n. 185/14 ma le disposizioni erano già entrate in vigore con la Manovra finanziaria 2015

Con un Comunicato pubblicato sulla G.U. del 16 febbraio 2015, il Ministero della Giustizia ha reso nota la mancata conversione del Dl. 16 dicembre 2014, n. 185 , recante: “Disposizioni urgenti in materia di proroga dei termini di pagamento Imu per i terreni agricoli montani e di interventi di regolazione contabile di fine esercizio finanziario”.

Il Decreto è decaduto per via della mancata conversione in legge nel termine previsto di 60 giorni dalla sua pubblicazione in G.U. (che risale al 16 dicembre 2014).

Si evidenzia però che le disposizioni in oggetto sono recepite dall’art. 1, commi da 692 a 697, della Legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge di stabilità 2015) e sulla materia in oggetto il Legislatore è nuovamente intervenuto con il Dl. 24 gennaio 2015, n. 4, contenente “Misure urgenti in materia di esenzione Imu, pubblicato sulla G.U. n. 19 del 24 gennaio 2015.


Related Articles

“Canone unico”: analisi delle criticità operative legate all’introduzione del prelievo dal 1° gennaio 2021

Premessa Un primo tentativo di unificazione dei prelievi relativi alla pubblicità e all’occupazione del suolo pubblico era stato improntato già

​“Terzo Settore”: assegnati i contributi 2013 per l’acquisto di ambulanze e beni strumentali  

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, con una Nota pubblicata il 24 novembre 2014 sul proprio sito internet,

Piano strategico “Grandi Progetti Beni Culturali”: in campo oltre 103 milioni di Euro per rilanciare Cultura e Turismo in Italia

Dopo il via libera del Consiglio superiore dei Beni culturali, anche la Conferenza unificata Stato-Regioni ha dato il suo benestare